C'è Posta per Te e per la tua Comunità

n.4 - Aprile 2011 


Pasqua 1 

"Le ricerche ci dicono che 8 persone su 10 soffrono o soffriranno di mal di schiena ... e uno dei migliori modi per prevenirlo è di vedere regolarmente un chiropratico e applicare alcune accortezze nella vita quotidiana ..."

Parlo per esperienza ... visto che ho sofferto di mal di schiena dall'adolescenza. Troppo sport e una malattia alla schiena mi hanno fatto conoscere da giovane l'importanza di avere una schiena sana per stare bene ed essere felici. Avere dolori al rachide non è divertente, diminuisce in maniera importante la qualità di vita, limita le attività che possiamo fare perché anche se non sentiamo male abbiamo spesso quella "vocina" che ci dice: "fai attenzione che rischi di rimanere bloccato un'altra volta!". Suona familiare? Siccome la salute della schiena è essenziale sia per non avere dolori (allarmi che ci dicono che qualche cosa non va) sia per migliorare la nostra salute generale, eccovi alcuni consigli per aiutarvi nella profilassi di questa malattia che affligge quasi tutti. I dolori di schiena, di solito sopraggiungono con maggior frequenza tra i 30 e i 40 anni, ma anche tra i giovani sempre più vi è chi ne soffre.

 

Per questa ragione il centro carpediemvitae con le dottoresse Franconi e Nodari hanno organizzato negli ultimi tre anni, delle giornate gratuite di sensibilizzazione alla salute della colonna vertebrale per i bambini e ragazzi tra i 4 e i 14 anni, A questo proposito volevo ringraziare tutti i genitori che hanno aderito portando un totale di 200 bambini a farsi controllare gratuitamente la colonna vertebrale. In molti di questi ragazzi, sono state riscontrate disfunzioni, che corrette ora, in giovane età, non creeranno problemi importanti nell'età adulta. Tanti dei mal di schiena di cui soffrono gli adulti, vengono da traumi fisici e/o emotivi non digeriti e trasformati da giovani ... Queste tensioni possono essere completamente risolte anche da adulti e con successo (a meno che non abbiano già creato danni permanenti alle strutture), ma da ragazzi il tutto è molto più semplice e veloce. Piedi storti, gambe corte, posture asimmetriche, disorganizzazione neurologica, vertebre bloccate sono alcune delle problematiche riscontrate.  

 

La prossima giornata di controllo gratuito della colonna è organizzata per il    7 di Maggio 2011.

 

Non ho bisogno, spero, di soffermarmi molto sulla necessità di farsi vedere e di lavorare regolarmente sulla colonna vertebrale per evitare dolori e sofferenze preventivabili; quello che invece volevo condividere con voi è che potete fare già molto a casa e da soli, per aiutarvi. Se voi o i vostri familiari, amici o conoscenti soffrono di mal di schiena, sia saltuari che cronici, significa che la funzionalità del rachide è già compromessa, la colonna infatti comincia a bloccarsi molto tempo, prima che arrivi il dolore! Lo sanno bene i genitori dei bimbi che vengono in studio e ai quali facciamo toccare le colonne tese e bloccate dei loro pargoli ben prima che loro si lamentino di dolori. La colonna comincia fin dalla tenera età a subire colpi, stress e cattive posture che ne influenzano negativamente la salute. A qualsiasi età, riuscire a liberare queste tensioni prima che diventino così importanti da creare dolore è un passo grandioso nella direzione della prevenzione! Nella formazione dei blocchi vertebrali abbiamo quindi una prima fase spesso indolore, che poi diventerà dolorosa e se continueranno a non essere risolti (e non intendo risolti nel senso che avete preso un medicamento e non sentite più il dolore, ma intendo che le vertebre ritrovano la loro mobilità e funzionalità naturale ...), la degenerazione articolare continuerà causando artrosi, perdita d'altezza dei dischi vertebrali, assunzione di posture patologiche, ecc.. Cosa fare quindi per aiutarvi a prevenire problemi alla schiena?

 Eccovi la lista, sicuramente che vi aiuterà:

·       Un'attività fisica moderata a basso impatto (camminare, nuotare o andare in bicicletta) è estremamente benefica per creare o mantenere un buon tono muscolare specialmente nella regione lombare

·       Ricordatevi che prima di qualsiasi attività sportiva e spesso soprattutto dopo, dei buoni esercizi di allungamento sono sovente la chiave per non sviluppare problemi muscolari e di schiena. Fate attenzione quando fate stretching prima di un'attività sportiva perché avete i muscoli ancora freddi e potete allungarli troppo velocemente. Andateci piano e moderatamente per poi aumentare l'intensità dell'allungamento quando i muscoli "si scaldano"

·       La pratica di attività fisiche (o pratiche) come lo yoga, il tagichi, il chi-gong, lo stretching o il pilates è anche un'ottima idea.  Unica avvertenza è di essere seguiti bene per non sforzare troppo o fare gli esercizi in modo sbagliato. Inoltre ricordatevi che le  tensioni nei muscoli e nella schiena sono spesso vecchi traumi o stress non risolti equindi "passarci attraverso solo meccanica-mente" può essere benefico da punto di vista del movimento ma non della guarigione. Ragione per la quale queste attività non sostituiscono il lavoro sulla colonna, ma ne sono un sostegno e aiutano a mantenere libere le regioni specialmente dopo che sono guarite.

·       Mantenere delle posture sane: cioè fare atten-zione a come siete seduti alla scrivania in ufficio, a come stirate, a come state sdraiati a guardare la tele e a come portate le cartelle di scuola. La postura ideale è simmetrica e se visti di lato dovremmo poter tracciare una linea a piombo che dall'orecchio passi dalla spalla, l'anca e il malleolo esterno del piede. La maggior parte della gente ha le spalle e il collo davanti a questa riga e sforza quindi la colonna e i suoi muscoli sempre troppo. Dolori e soprattutto un'attitudine di difesa e stress derivano da una tale postura come apprenderete dalla conferenza di maggio. Osservate i vostri figli o il vostro partner e correggeteli se possibile. Spesso le posture sbagliate sono determinate da blocchi vertebrali, tono muscolare inadeguato di certi gruppi muscolari e  tensioni nel rachide e quindi devono essere aiutate dal chiropratico. La migliore tecnica di chiropratica che io conosca per aiutare anche persone anziane a raddrizzare la postura è l'analisi spinale di Network. Abbiamo in studio un apparecchio per controllare con il computer la postura dei pazienti e quantificare scientificamente i miglioramenti che da anni osserviamo sui di voi che praticate il Network!

·       Se passate molte ore seduti, fatelo solo su sedie che offrono un supporto lombare adeguato. Se siete tante ore in macchina, vi sono cuscini che danno un ottimo supporto. Chiedeteli in studio o parlatene con noi se avete dei dubbi. Vanno molte bene anche quelle sedie, che tengono sempre in movimento la schiena: pallone, sedie ergonomiche, sedie dove appoggiate sedere e ginocchia in modo da poter avere sempre una buona posizione della colonna. Vi sono negozi specializzati dove potervi servire.

·       Dormire su un letto sano! Letti che sono troppo duri o troppo molli vanno bene per pochi ... letti che danno un buon sostegno al corpo durante le ore di sonno sono essenziali per la prevenzione del mal di schiena. Abbiamo in studio la possibilità di comandare per voi uno dei migliori materassi che vi siano sul mercato. Se dovete cambiare materasso o avete dei dubbi sul vostro, parlatecene che vi potremo consigliare al meglio.

·       Quando lavorate seduti o siete davanti alla televisione o state studiando per lunghe ore, ricordatevi di alzarvi regolarmente e fare un poco di movimento, prendere qualche respirazione profonda e muovete la schiena dolcemente.

·       Portate scarpe a tacco basso. Il tacco alto anche se rende alla vista la gamba snella, aumenta la lordosi (curva indentro) della colonna vertebrale, fa camminare tutto il corpo in modo innaturale e aumenta i problemi alla schiena.

·       Alzate pesi importanti solo con le gambe e non con la schiena. Specialmente quando togliete o mettete pesi nell'auto (mamme attenzione con i bimbi e i passeggini ...), al lavoro quando siete di fretta specialmente il mattino quando i muscoli sono ancora freddi o la sera se sono stanchi.

·       Mantenete un peso sano. Un maggiore peso specialmente nella zona dell'addome ("la pancia") aumenta lo stress nelle vertebre lombari ...

·       Mangiate in maniera sana ed equilibrata per non irritare gli intestini che spesso irritano a loro volta i nervi che passano dalla colonna lombare rendendola più suscettibile al bloccarsi.

·       Tenete le vostre ossa forti assumendo quantità sufficienti di vitamina D (che formate naturalmente prendendo un poco di sole e della quale vi ho scritto non molto tempo fa ...) e calcio.

Non aspettate che il dolore e i blocchi acuti vi colpiscano, siate pro attivi... un controllo dal chiropratico, delle visite regolari e un po' d'impegno e accortezza da parte vostra potranno farvi risparmiare sofferenze, tempo e  molti soldi! Siccome il racconto di esperienze dirette di nostri pazienti che hanno guarito i loro problemi, vale molto di più di quello che potremmo raccontarvi noi, potete trovare varie loro  testimonianze sul nostro sito, dove presto ne saranno aggiunte tante altre e forse presto anche le vostre ... 

Grazie della vostra fiducia, ma soprattutto di aver voglia di credere in voi e nella vostra capacità di stare meglio ed essere felici, sempre e comunque.  


Dominique


  dominique hort, chiropratico - centro carpediemvitae - via tavernola 22 - 6949 comano-lugano tel. + 41 91 210 5858        
per appuntamenti: mail@carpediemvitae.com, per la fatturazione: fatturazione@carpediemvitae.com, per tutte le altre informazioni e per i seminari info@carpediemvitae.com
Powered by Wild Apricot Membership Software