L'anno del "vivere con grazia"   

tappa n.6     


"La mente e i nostri pensieri, una delle chiavi per la salute e il benessere"   

(tempo di lettura 8 minuti) 


 

Bonus :


come il sovrappeso e l'obesità 
possono influenzare negativamente 
il tuo cervello

Dominique Hort, 5 Intelligenze, Mentale Basso, prima parte
Dominique Hort, 5 Intelligenze, Mentale Basso, 
 prima parte
    

In questo numero introdurrò delle conoscenze sulla casa del mentale o intelligenza mentale. Essa è divisa in due: mentale basso e mentale alto.

A livello evolutivo la mente ha aggiunto agli animali, e specialmente a noi che l'abbiamo sviluppata più di tutti, il vantaggio di poter congelare nel tempo un avvenimento o una situazione, per poterla studiare meglio o meglio difenderci da essa.
E' una caratteristica molto importante delle 5 intelligenze che stiamo visitando quest'anno.

Ci concentreremo ora sull'intelligenza mentale inferiore che noi utilizziamo ogni volta che dobbiamo rispondere alla domanda: "cosa?" o ""quando" o "come". Andiamo a cercare nel mentale inferiore le informazioni e l'intelligenza per dare un senso a ciò che ci succede, specialmente per quanto riguarda i dettagli.
Il mentale basso controlla le sequenze, le liste, le regole; crea delle storie per interpretare e generalizzare ciò che ci succede. Tutto questo con l'intento di aiutarci a metabolizzare o processare le informazioni che riceviamo.
Questo mese vi chiederò di fare attenzione alle vostre storie e di Corpo_Mentevalutare se esse sono valide, se vi aiutano, se sono ancora attuali. Prendiamo l'esempio di una persona che ha, come una delle sue storie principali, il fatto che "la vita è una fregatura". Questa persona utilizzerà tale storia o credenza per filtrare quello che gli succede e se in certe situazioni ciò può essere utile da tenere in considerazione.

Fate voi l'inventario e rispondete alla domanda seguente: è sempre vero? Se un'attitudine di difesa viene applicata ad ogni situazione di vita, che tensione ne risulta? Con che risultati?
Quindi osservate le vostre storie e credenze, fatene una lista e mettetele in ordine d'importanza in relazione a quanto spesso le utilizzata o quanto sono marcate nella vostra quotidianità. Una rispetto all'altra, per esempio potrebbe essere che la storia "la vita è un'avventura meravigliosa" sia più spesso presente di "la vita è un'opportunità di crescita".

Una volta creata la lista guardate se vi sono incongruenze tra storie vicine di posizione. Vicino a "la vita è un'avventura meravigliosa" potrebbe esserci "la vita deve essere sotto controllo"... una contraddizione che a volte potrebbe impedirvi di vivere pienamente. Inoltre verificate se vi sono credenze che magari al momento nel quale le avete "comperate" erano valide, ma che ora sono solo una palla al piede. Osservate, inoltre, se vi sono credenze che frenano la realizzazione dei sogni e le promesse che vi siete fatti a inizio anno (ricordate il "C'é posta per te di gennaio, vero?).

Un altro aspetto del mentale basso è che queste storie o l'accumulo di eventi che abbiamo memorizzato, ma non digerito e guarito, spesso creano delle trappole nelle quali rimaniamo imprigionati emotivamente. Come abbiamo  visto nei mesi precedenti le emozioni sono essenziali per la vita  e specialmente per il cambiamento e vengono generate spontaneamente dal corpo. Vi è però un altro tipo di emozioni negative che invece vengono generate dalla mente a seguito, appunto, di fissazioni o di accumuli di esperienze negative.
Queste abitudini mentali a creare emozioni negative finiscono per formare la nostra personalità e spiegano il fatto che certe persone sono sempre arrabbiate, o frustrate o polemiche o impaurite...

Il vostro compitino per questo mese sarà appunto andare a scovare dove la mente e i suoi filtri non guariti del passato creano emozioni negative, che durano a lungo e che creano tensione e malattia.
Il prossimo mese approfondiremo questo tema in relazione alla colonna vertebrale, ma per il momento vi chiedo solo di fare un inventario mentale.
*    Quanto siete bravi e dotati nei dettagli? Nelle sequenze? A creare e seguire liste di cose da fare? A organizzare pensieri o sistemi?
*    Le vostre storie e credenze, sono di supporto ai vostri obiettivi e ad una vita sana e felice?
*    Create emozioni negative o attitudini negative di vita a causa di schemi mentali che ovviamente quindi hanno bisogno di essere migliorati?
Grazie dell'attenzione e guardate il video nel quale entro ancora meglio nei dettagli di questo tema. Passate parola e lavorate sulla vostra intelligenza della casa del mentale basso e vedrete che benefici.

Buon mese e buone vacanze a chi parte e avrà quindi più tempo per fare gli esercizi che ho indicato sopra...

Ciao Dominique



Bonus Come l'obesità e il sovrappeso possono influenzare il funzionamento del cervello ...

E cosa puoi fare per evitare questo "grave" rischio

  

© 2012 Health Realizations, Inc.


L'obesità è stata definita la "grande malattia americana" perché interessa il 30% degli americani adulti (circa 60 mio di persone). Si tratta di una malattia globale che interessa più di 300 milioni di persone nel mondo intero.

La maggior parte delle persone è consapevole che il sovrappeso e l'obesità possono aumentare il rischio di avere colesterolo alto, problemi di cuore e diabete di tipo 2; ora i ricercatori dell'UCLA hanno scoperto un ulteriore rischio, meno conosciuto ma ugualmente serio.

Controlli condotti su esami al cervello di 94 settantenni, hanno portato alla scoperta che le persone obese hanno 8% in meno di tessuto del cervello dei normopeso, e il loro cervello sembra anche di16 anni più vecchio.

Questa situazione può degenerare fino a "grave degenerazione del cervello" è il parere dell'autore dello studio e professore di neurologia dell'UCLA, professor Paul Thompson; il quale ha dichiarato a Live Science:
"Si tratta di una grande perdita di tessuto che diminuisce le riserve cognitive, esponendo così le persone a un rischio maggiore di Alzheimer e altre patologie che attaccano il cervello" .

Alcuni ulteriori rischi creati dall'obesità dei quali magari non siete a conoscenza.

Oltre a causare la prematura degenerazione del cervello, è stato scoperto che l'obesità oggi genera tanti casi di cancro, quanto il fumare ed è possibile che presto lo supererà.

È stato dimostrato che in America, si potrebbero prevenire almeno 90.000 decessi a causa del cancro se gli americani seguissero un regime alimentare più salutistico.

Nel corso del progetto "Million Women Study", nel Regno Unito, i ricercatori hanno dimostrato che l'aumento dell'indice di massa corporea  (BMI, un sistema per misurare il rapporto altezza-peso) è associato con l'aumento del rischio di 10 tipi di cancro sui 17 che hanno studiato.

Altri studi hanno scoperto rischi specifici collegati con il sovrappeso. L'obesità per esempio aumenta il rischio di morire in un incidente stradale, aumento la sensibilità al dolore, aumenta anche il rischio di essere presi in giro da bambini con effetti negativi sulla nostra autostima e più.

Altri rischi per la salute dovuto al sovrappeso includono:
-    ipertensione, pressione del sangue alta
-    dislipidemia, - per esempio colesterolo alto, trigliceridi alti
-    infarto
-    malattie al fegato e alla cistifellea
-    apnea del sonno e problemi respiratori
-    osteoartrite (è una malattia degenerativa che interessa le  

     cartilagini delle articolazioni)
-    problemi ginecologici (mestruazioni irregolari, infertilità)

 

C'è una buona notizia: se perdete peso anche il rischio delle malattie collegate all'obesità diminuisce.

Come ha detto Paul Thompson, il ricercatore UCLA che ha scoperto la relazione tra obesità e la grave degenerazione del cervello, "
si può ridurre notevolmente il rischio di Alzheimer, nutrendoci in modo salutistico e mantenendo il peso sotto controllo".

La riduzione del rischio vale anche per le altre malattie collegate all'obesità, perciò prima inizi meglio è. Anche se siete ingrassati solo di pochi chili, potete usare i consigli che seguono per fare in modo che i 10 chili non diventino 20.30,40, o 50.

1.    Pulisci la tua dieta
Abbiamo parlato in lungo e in largo di cosa e come fare.
A partire da  un programma di disintossicazione al resto dei consigli che negli anni vi propongo regolarmente. Se volete approfondire il tema, in studio potete acquistare i CD e gli appunti sui miei seminari di alimentazione.

2.    Comincia a muoverti
Fare attività fisica quasi tutti i giorni della settimana ti aiuta a restare magro o a ritrovare un sano equilibrio con la bilancia. È tanto che non fai un'attività fisica regolare?  Dai, adesso è estate, motivati e comincia...

3.    Tieni in considerazione la tua Mente e il tuo Corpo
Poiché il corpo e la mente sono in stretta relazione, seguire un programma per perdere peso che tenga in considerazione solo la parte fisica escluderà degli aspetti mentali ed emozionali riguardanti la perdita di peso che sono molto importanti.
Situazioni di stress possono aumentare la tendenza a mangiare tanto e a prendere peso e possono anche rendere più difficile mantenere le nuove abitudini alimentari più sane.   


N.d.Dr. Hort : Seguire un lavoro di benessere e qualità di vita come il Metodo Network è stato dimostrate efficace per diminuire i livelli di stress percepito in svariati campi della vita dell'individuo come il lavoro, la famiglia, la salute, la vita sessuale, ecc.
L'esercizio fisico diminuisce lo stress e brucia le calorie, perché  aumenta il livello di endorfina nel corpo, che va a stimolare il sistema immunitario, riduce lo stress e migliora l'umore. Anche l'utilizzo di supplementi naturali è utile per mantenere la calma.

 

______________________ 

Bibliografia:

 Human Brain Mapping August 6, 2009

Testimonianza

Sono veramente stupita dall'educazione a questo metodo (Metodo Network), non che non ci credevo ma vedere i cambiamenti sulla mia colonna vertebrale e stata una vera piacevole sorpresa! 

La vita diventa sempre più bella! 

Vorrei poter dire una piccola "critica" osservazione... ma aimé non ne ho! 

Anzi voglio ribadire la mia ammirazione per il lavoro che svolgete con tanto impegno ed è proprio grazie a tante buone e sane energie che il mondo ha una possibilità di migliorare! grazie di cuore 

M.F.


  dominique hort, chiropratico - centro carpediemvitae - via tavernola 22 - 6949 comano-lugano tel. + 41 91 210 5858        
per appuntamenti: mail@carpediemvitae.com, per la fatturazione: fatturazione@carpediemvitae.com, per tutte le altre informazioni e per i seminari info@carpediemvitae.com
Powered by Wild Apricot Membership Software