Benessere nell'attività fisica - Salute nello Sport -

Gioia di muoversi e star bene con il corpo, la mente
e le emozioni - Divertimento e spirito di squadra -
Metodo Hort™ - 20 anni di lavoro insieme, grazie
(tempo di lettura 7 min.)



6 consigli per abbracciare l'estate:
approfittatene al meglio per potervi rilassare,
allenare, giocare, togliervi lo stress,
stare con gli amici, sostenere la forma fisica
ed essere più felici e sani

 Sport e Metodo Hort™ 

20 anni di successi !  
  foto per cpxt0613 
clicca sull'immagine per guardare la conferenza

Venite a FESTEGGIARE con noi i 20 ANNI
di Metodo Hort™ alla festa che organizziamo
mercoledì 11 settembre 2013
dalle 19.30 alle 21.30 
presso il centro carpediemvitae
 portate le vostre STORIE di SUCCESSO e
la vostra GIOIA 
 
È stata una primavera di freddo e acqua a catinelle! Ma ora sembra che il peggio sia alle spalle e che potremo goderci le serate più lunghe e il caldo sulla pelle. Siete pronti? Pronti a qualche passeggiata in più a  muovere il corpo e a togliere la ruggine dalle ossa inumidite? Spero di sì perché il movimento fisico è uno dei cardini portanti su cui costruiamo la nostra salute. Regala ossigeno per il sangue e i tessuti, aiuta a prevenire il cancro,  mantiene flessibili e soprattutto dà gioia e permette di svagarci e passare momenti felici con amici o in natura. Da 20 anni seguo ogni tipo di sportivo, da quello "della domenica" al professionista che vive della sua attività. Con voi abbiamo avuto i più disparati successi sia per le problematiche risolte che per le soddisfazioni che tanti sportivi mi hanno regalato vincendo o tornando a praticare sport che prima non potevano più praticare.

ludovice "Ciao a tutti, pratico canottaggio a livello agonistico e da poco rivesto il titolo di campionessa italiana categoria Ragazzi 2013 (15-16 anni) nella specialità del doppio(vinto il 9 giugno). Avrei da ringraziare, tra le tante persone che mi hanno aiutato,  il Dott. Hort, il quale mi ha assistita nei miei dolori articolari ( legati particolarmente alla schiena) che non mi permettevano di utilizzare a pieno le mie capacità motorie, ma che ora sono spariti. So che ci sono persone che non credono in questi cambiamenti, ma basandomi sulla mia esperienza personale ritengo che la chiropratica, in questo caso il metodo Hort, sia di grande efficacia e validità". Braglia Ludovica (giugno 2013)

Ciò che mi ha sempre "gasato" è stato osservare come il nostro corpo, se messo nelle condizioni di salute per farlo, riesce spesso a fare cose incredibili. Mi ricordo di un caro amico che dopo essersi rotto le ossa del collo, solo pochi mesi dopo, riusciva  quasi a vincere un campionato del mondo (già parlo proprio di Mauro Gianetti...); mi ricordo di giocatori di hockey distrutti il giorno precedente, essere capaci di giocare e vincere il giorno dopo (E per non creare gelosie, vi confido che nonostante abbia fatto parte dello staff dell'Hockey Club Lugano per 15 anni, ho seguito a titolo personale anche tanti giocatori bianco-blu!). Mi ricordo soprattutto gli atleti che grazie al nostro lavoro e al loro impegno sono riusciti a centrare i loro sogni...

"A pochi mesi dai Mondiali di Stoneham sono caduto in pipe e ho snowboardpicchiato la testa su una lastra di ghiaccio. La diagnosi: commozione celebrale = due mesi di pausa forzata. Sembrava tutto perso. In sole 2-3 sedute Dominique mi ha rimesso in sesto e ho ritrovato buone sensazioni e ho avuto di nuovo percezione e controllo del mio corpo. Sono tornato in pipe giusto in tempo per l'inizio della stagione agonistica. A gennaio a  Stoneham non solo mi sono qualificato per i Mondiali, ma ho concluso al 18esimo rango. Grazie mago Dom! Anche tu hai contribuito a questo piccolo successo " Lars Bachmann (Inverno 2012-2013)
 
Soprattutto però, è nel mio cuore che per sempre saranno, quei bambini che grazie al lavoro svolto sono stati capaci di muovere e usare il proprio corpo come mai erano stati capaci di fare. Mi ricordo del bimbo che dopo 3 anni di lezioni settimanali non riusciva a nuotare e che la sera dopo la sua prima seduta con me, vi era riuscito, con che gioia mi aveva abbracciato alla sessione successiva. Mi ricordo ancora quello scolaro preso in giro da tutti perché scoordinato e sempre ultimo nelle scelte dei suoi compagni a lezione di ginnastica, che in tre mesi di lavoro insieme è diventato il migliore. La luce nei suoi occhi si era finalmente accesa. Infatti non si deve diventare tutti degli atleti d'élite per sentirsi realizzati, basta riuscire a far ciò che serve per essere sani e in forma. Io sono fiero del paziente che riesce ad andare a camminare anche solo per 15 minuti al giorno mentre prima non faceva niente, o della persona che la mattina quando si alza fa i suoi esercizi posturali o lo yoga... Sono felice di sapere che vi prendete cura della vostra salute fisica perché anche grazie a questo avrete più gioia dentro e maggiore energia per la vostra vita. Festeggiamo tutti coloro che fanno il meglio che possono, per tenersi attivi nell'ambito delle loro capacità e possibilità.

"... e poi il giorno arrivò dove il rischio di restare intrappolati
nel bozzolo, era più doloroso del rischio da prendere
per aprire le ali e volare"

(Anais Nin)

Lo sport, in ogni fascia di età, aiuta ad andare oltre la routine, a crescere sane abitudini di motivazione e costanza, crea in noi un senso di riuscita e stimola una positiva fiducia di noi stessi. La stessa soddisfazione in anni di Metodo Hort™ l'ho avuta anche aiutando persone più in là con gli anni a continuare la loro attività sportiva ben oltre magari le loro stesse aspettative.

Come Demetrio in pensione e capace a 66 anni di salire su vette come il Mera Peak a 6476m in Nepal. Che bella sorpresa ricevere in ringraziamento, un quadretto con tutte le sue ultime imprese! abbiamo lavorato sodo insieme sia con il Metodo Network che il Metodo Hort™ e poter recuperare da alcuni infortuni e mantenere la colonna in ordine è stato molto importante per permettergli di allenarsi al meglio sia fisicamente che mentalmente per questo tipo di prestazioni sportive (tra il 2009e il 2012).
montagna

Tre anni fa ero a Londra a insegnare il Metodo Network a dei chiropratici e, come spesso accade quando ci si trova tra colleghi, chiesi ad una dottoressa come avesse deciso di diventare una dottoressa in chiropratica e di fare Network. Mi raccontò una storia molto bella:

"Lei era danzatrice  di balletto classico, molto brava e professionista ed era andata dall'Inghilterra a New York a lavorare in una compagnia di ballo. Per tutta la vita aveva avuto, nonostante la sua bravura, enormi difficoltà di coordinazione. Le ore passate ad allenarsi, spesso più degli altri a causa di questo problema, le causavano forti dolori di schiena oltre che grandi frustrazioni professionali. Giusto prima di partire per gli USA un amico le diede l'indirizzo di un bravissimo e famoso chiropratico che poteva andare a vedere una volta sbarcarta nel nuovo continente. Presa da tutto ciò che era nuovo e dal trasloco, si dimenticò dell'indirizzo, ma il fato (o come lo volete chiamare voi) le sorrise in modo splendido. Infatti l'appartamento che trovò e che le era stato dato dalla compagnia di ballo si trovava a Brooklyn ed era proprio di fronte, esattamente dall'altra parte della strada!, allo studio di quel chiropratico! Per cui ascoltando il messaggio forte e chiaro che Dio le aveva dato, andò da lui. Questo dottore in chiropratica faceva Network così, oltre ad aiutarla a risolvere i suoi problemi di schiena, le permise di trovare una coordinazione nei movimenti mai avuta prima. La cosa fu così sbalorditiva che la motivò a cambiare professione e decise di studiare chiropratica e ora pratica Network nel sud dell'Inghilterra! Ancora adesso mi raccontava che grazie alle nuove capacità che il suo sistema nervoso aveva acquisito, poteva apprendere qualsiasi attività anche nuova e farla molto molto bene.
danza afro
Io stesso che per anni ho praticato ogni tipo di sport con discreto successo (basket, tennis, judo, sci, nuoto, ...) mi rendo conto di quanto adesso riesca molto meglio ad apprenderne di nuovi o a migliorarmi in quelli che pratico grazie al lavoro svolto su me stesso negli anni. Sono meglio coordinato nei miei movimenti come non lo sono mai stato, anche a ballare (già, ho cominciato con il Tango Argentino ed è bellissimo!) apprendo movimenti nuovi anche se complessi in modo più pulito e semplice (ho cominciato anche a fare arti marziali...). In generale nelle attività che richiedono movimento, precisione (nel mio lavoro per esempio) e coordinazione vengono aiutate da capacità del sistema nervoso che non possedevo prima a questi livelli.

ciclisti"Grazie Dominique per avermi aiutato a ritrovare la scioltezza necessaria per per potermi esprimermi al meglio delle mie capacità ed ottenere così buone prestazioni. Dopo ogni tuo intervento mi passano le tensioni muscolari dovute sia al ciclismo che alla vita quotidiana, passata in gran parte sui banchi di scuola. A presto". Rocco Ferretti (primo sul podio - Monte Generoso - 06 2013)


Ora che arriva l'estate, e  spero che praticherete più sport... pensate al Metodo Newtork e al Metodo Hort™, sia come prevenzione agli infortuni, sia per godere maggiormente dell'attività fisica anche a livello emotivo e mentale, oltre che per riuscire meglio proprio anche a livello di apprendimento e coordinazione. Spesso investiamo tempo e soldi per apprenspina dorsale dere movimenti o sport nuovi quando, se avessimo le strategie migliori nel sistema nervoso  e colonna vertebrale, apprenderemmo molto più velocemente, con meno infortuni o, a volte, con meno frustrazioni. Penso al golf, al tennis, all'equitazione, allo alla corsa, ai giochi di squadra, ma anche al pilates, o allo yoga o al tai chi. I risultati delle ricerche scientifiche  nell' ambito del Metodo Network hanno dimostrato come le strategie nerurologiche di questo metodo triplicano i benefici delle attività fisiche meditative o pratiche salutistiche che già fate! Non è difficile da  capire visto che il sistema nervoso è il direttore d'orchestra dei nostri organi, muscoli, ghiandole e sistemi del corpo. Se esso è più capace di fare il suo lavoro di ricevere messaggi, interpretarli, creare delle risposte ideali e mandarle alla parte giusta del corpo noi saremo molto più efficaci e bravi.

Dopo un periodo di assenza dalle competizioni individuali, ho deciso di rimettermi in gioco e di iscrivermi ad una gara di ginnastica attrezzistica nella Barilone massima categoria. Purtroppo il week end precedente ho fatto un movimento sbagliato e la mattina seguente facevo veramente fatica a sollevare, anche di poco, il mio braccio. Visto che ci tenevo a partecipare, ho subito contattato il Dr. Hort per capire la gravità della situazione e valutare se si poteva fare qualcosa in merito. Grazie al metodo Hort e al metodo Network, che seguo da alcuni anni, mi sono bastati cinque giorni per riprendermi con solo tre sedute mirate. Nel frattempo sono riuscita a fare un paio di allenamenti "soft", dato che c'erano un po' di dolore e debolezza, e ciononostante la gara é andata benissimo! Inizialmente ero molto nervosa e ho avuto un paio di esitazioni, ma poi ho recuperato bene e mi sono piazzata al secondo rango! Questa esperienza mi ha permesso di aumentare la fiducia in me stessa e insegnato che per raggiungere i propri obbiettivi e superare i propri limiti, oltre a fare allenamento, é sempre più importante lavorare su sé stessi. Grazie al metodo Hort e al metodo Network, tutto questo é possibile. Buon anno e buona giornata,Daiana.

In futuro vi racconterò più in dettaglio come il Metodo Hort™ lavora specificatamente con la performance fisica, perché non interveniamo solo sulla colonna e sistema nervoso, ma anche per aiutare eventuali disequilibri biochimici. Ultimamente ho visto un ciclista di élite mondiale che stava, andando in sovrallenamento per mancanza del complesso di vitamine B che influenzava direttamente la forza di specifici muscoli delle gambe... Non una situazione ideale dovendo partire tra poche settimane per essere tra i protagonisti al prossimo Tour de France...

Nel Metodo Hort™ ci sono diverse aree d' intervento per aiutare la performance fisica (nello sport, nel lavoro o a casa in giardino...)
  • L'organizzazione e efficacia neurologica
  • La salute e coordinazione ideale del sistema nervoso , colonna vertebrale e muscoli
  • Il funzionamento ideale delle articolazioni periferiche
  • L'ottimizzazione della salute degli organi legati kinesiologicamente con i vari muscoli del corpo
  • la normalizzazione degli aspetti nutritive legati ai vari muscoli e organi del
    corpo
  • Il recupero da malori di vecchi o nuovi trauma nei tessuti che possono
    ritardare la guarigione o rendere il corpo più delicato e più facilmente e
    nuovamente "rotto" 
Fate esercizio fisico quindi, specialmente ora che siamo in estate... Tempo di vacanze, serate belle per sgranchirci le gambe nei boschi o il corpo nei laghi e piscine...

Desiderate arrivare in forma alle sospirate vacanze?

Ecco i miei consigli:
  • Cominciate ora a fare qualche movimento in più, toglietevi la ruggine dell'inverno con qualche passeggiata leggera o nuotatina in modo da non fare tutto di colpo durante le due settimane al mare o in montagna; fare attività fisica permette di rilasciare stress in eccesso...
  • Prendetevi già da ora un poco di sole in modo da non arrivare bianchi ai raggi del sole estivi ai quali non dovreste esporvi troppo comunque,...
  • Mangiate meglio, pulitevi (una bella disintossicazione potrebbe farvi molto bene clicca qui per ulteriori informazioni)  bevete più acqua, mangiate più frutta e verdura, diminuite carne, latticini, carboidrati in eccesso e dolci... Non si tratta solo perdere i chiletti per la forma costume, ma di trovare una salute biochimica migliore per gli eventuali eccessi al mare...
  • Preparate in anticipo le vacanze, immaginate di cosa avrete bisogno, avanzate meglio con i vostri progetti al lavoro in modo da non dover fare tutto all'ultimo momento, controllate le attrezzature per tempo, bici, pinne e altro in modo da non correre per gli acquisiti dell'ultimo minuto.
  • Prendetevi per tempo, pensate in anticipo dove volete andare, programmate bene il tutto a meno che non siate dei "free spirit" che non volete niente di controllato e allora per voi, sarà importante essere flessibili nel momento che vi mettete in viaggio, perchè per dare il benvenuto alle sorprese bisogna essere flessibili. Di fatti un mio amico mi raccontava come noi chiamiamo sorprese solo quelle che ci piacciono, le sorprese che non ci piacciono le chiamiamo stress o problemi....    
  • Soprattutto fatevi una qualche seduta di Metodo Network prima di partire in modo da aver il vostro sistema nervoso al meglio per le vacanze. Sapete cosa significa? Significa, avere i muscoli rilassati al meglio, aver dei muscoli equilibrati nelle loro forze, la schiena priva di blocchi vertebrali, dei meridiani di agopuntura più equilibrati il vostro sistema cranio sacrale libero, avere neutralizzati i blocchi emotivi del momento, significa insomma stare al meglio possibile per godersi le meritate vacanze... 
"Non possiamo diventare chi vorremmo, mantenendo
tutte le abitudini di chi siamo"  
Max DePree

Forza! una delle componenti della salute è avere un'enegia vibrante e a disposizione di un corpo sano...

Buona Estate! Dominique

  dominique hort, chiropratico - centro carpediemvitae - via tavernola 22 - 6949 comano-lugano tel. + 41 91 210 5858        
per appuntamenti: mail@carpediemvitae.com, per la fatturazione: fatturazione@carpediemvitae.com, per tutte le altre informazioni e per i seminari info@carpediemvitae.com
Powered by Wild Apricot Membership Software