Vivere con gratitudine, amare se stessi e AGIRE di conseguenza, sono le chiavi per una vita felice,
con meno dolori e malattie.
NON LASCIARTI INTORPIDIRE DALLO STATO DI STASI, ARRENDEVOLEZZA E ILLUSIONE CHE PERMEA QUASI TUTTA LA SOCIETÀ DI OGGI: COMINCIA DA TE!

  Bonus  

7 abitudini che hanno le coppie felici  

nel creare il loro magico amore...

 

Vivere o rimanere presenti con gratitudine e amore, momento dopo momento, nei confronti di noi stessi, può sembrare un concetto astratto e isolato dal resto di ciò che ci succede nel quotidiano, ma non è così!  
La nostra salute, benessere, performance sul lavoro, felicità in famiglia e molto ancora dipendono da questo.    
    
Ecco in sintesi (e velocemente) i passi necessari affinché rimaniate al "volante" della vostra vita e non finiate (passivamente!) al posto dei passeggeri per poi lamentarvi o soffrire, quando, chi guida, non vi porta dove volete andare...

*    È un dato di fatto che la società moderna per tutta una serie di sue  
dinamiche, tende ad appiattire la nostra capacità di pensare e soprattutto di    
AGIRE per uscire dalla mediocrità generale.

*    Questo causa:
o    malattie che potremmo prevenire e che ci creano dolore e sofferenze 
o    inquinamento dentro e fuori di noi, che paghiamo a caro prezzo sia con la
      salute che economicamente 
o    infelicità e senso di impotenza 
o    rabbia repressa o espressa (vedi violenza fisica o verbale che ora trova
      uno sfogo naturale nei social media...) 
o    mancanza di utilizzazione del nostro potenziale 
o    diminuzione della nostra creatività e capacità di trovare soluzioni fuori 
      dalla "scatola" dove ci siamo messi 
o    incapacità di mantenere uno stato di forma fisica 
o    e ... tanto altro

*    La prova di tutto ciò sono le crude statistiche che dimostrano come
o    siamo più ammalati 
o    prendiamo più medicamenti 
o    litighiamo di più 
o    diamo maggiormente la colpa ad altri e/o altro invece di accettare la
      nostra parte nel co-creare la nostra realtà  
o    cerchiamo sempre di più di isolarci dagli altri per non metterci in gioco 
o    pretendiamo che siano gli altri a risolvere in nostri problemi

 
*    Classico esempio d'isolamento, sono le ore passate a leggere la vita degli altri su Facebook, Twitter e Instagram invece di usare quelle stesse ore a costruircene una fantastica tutta per noi... Ho visto con i miei occhi coppie in vacanza al mare, passare la cena ognuno immerso nel suo telefonino o iPad senza neanche scambiarsi una parola...

*    Esiste un serio problema quando si pensa che la vita degli altri faccia parte di un mondo reale... si certo è reale... ma per loro non per noi! Quindi passare il tempo nella loro realtà CI IMPEDISCE DI COSTRUIRE E GODERE DELLA NOSTRA!

*    La conseguenza naturale di questo stato di cose si manifesta nel nostro corpo sotto forma di tensioni, dolori, disfunzioni, asimmetrie, cattiva postura, stress, mancanza di sonno, malattie, ecc.. NON CHE QUESTE COSE SIANO SBAGLIATE, anzi AL CONTRARIO, esse ci indicano che è il momento di cercare una soluzione, di cambiare e diventare consapevoli di ciò che non funziona nelle nostre scelte.

*    Consapevolezza che purtroppo diminuisce man mano che
o    la nostra colonna e sistema nervoso diventano meno flessibili 
o    i tessuti si riempiono di tossine 
o    le nostre abitazioni o posti di lavoro si intasano di onde elettromagnetiche o    energie sottili congestionate e non bio compatibili (ulteriori informazioni
o    le nostre emozioni si appiattiscono alle solite 4-5 che ripetiamo tutti i
      giorni 
o    i pensieri stagnano su posizioni e abitudini che diminuiscono la nostra
      prospettiva e la visione corretta e a 360° della realtà 
o    non ascoltiamo la voce della nostra anima

*    La SOLUZIONE quindi è 
o    AUMENTARE la nostra consapevolezza e connessione con noi stessi,  
      affinché possiamo sentire ciò che veramente vogliamo e ciò di cui
      abbiamo bisogno 
o    AGIRE PER OTTENERE le cose che il nostro corpo/mente ci rivela 
o    saper MISURARE il progressi che facciamo 
o    correggere il tiro SE NECESSARIO

 
*    Sembra complicato ma non lo è, è sufficiente:
o    assicurarsi di avere una colonna senza blocchi e libera da tensioni, capace
      di reagire alle domande che le facciamo (ulteriori informazioni e clicca qui
      se desideri guardare tutta la conferenza) 
o    sviluppare un sistema nervoso reattivo e flessibile (ulteriori informazioni
o    assicurarsi che abbiamo un buon equilibrio nei nutrimenti, muscoli,
      cranio, piedi che sono facilmente controllabili con la Chinesiologia
      (ulteriori informazioni
o    "pulirsi" le cellule una o due volte all'anno con un programma di
      disintossicazione (ulteriori informazioni
o    tenersi in forma fisica con esercizi e uno sport che non stressi troppo il
      corpo ma che lo ossigeni e tenga allenati i gruppi muscolari più
      importanti 
o    leggere ed essere esposti a informazioni positive evitando al meglio il
      resto 
o    dormire bene e in luoghi privi d'interferenze elettromagnetiche e di
      energie sottili congeste (ulteriori informazioni
o    mangiare sano e variato, allineati con i propri bisogni e in accordo con
      specifiche intolleranze o allergie (ulteriori informazioni)

*    Non è necessario diventare fanatici e fare tutto alla perfezione, basta avere delle pratiche con frequenza sufficiente per portarci dove vogliamo andare...

*    Già... questo è il punto:
o    dove vogliamo andare?  
o    come vogliamo sentirci?  
o    che tipo di efficacia e performances scegliamo di essere in grado di
      esprimere?  
o    quanto bella desideriamo sia la relazione con il nostro partner?
      (approfondimento)
o    quanto bene vogliamo a noi stessi? 
o    quanta gioia desideriamo esprimere? 
o    quanta energia vogliamo avere ed emettere?

 
*    Qui entra in gioco uno degli elementi più importanti: l'AMORE PER NOI STESSI E GLI ALTRI. Più siamo connessi con noi stessi, più grande è la forza - intelligenza - flessibilità - stato di forma del nostro corpo/mente. Migliore è la consapevolezza di ciò che vogliamo veramente e più grande sarà: 
o    il senso di GRATITUDINE che avremo nei confronti del Divino,  
     dell'Universo, del prossimo e di noi stessi  
o    la GIOIA che esprimeremo dentro e fuori di noi 
o    la partecipazione ATTIVA nel cercare di migliorare la società e l'ambiente
      in cui viviamo 
o    il senso di COMUNITÀ e la sensazione di UNIONE CREATIVA     che
      abbiamo con il prossimo

*    Questo ci regalerà salute, qualità di vita migliore, senso di appartenenza
      positivo, crescita e realizzazione personale.

*    Più saremo in grado di offrire agli altri questo stato di benessere totale, per un naturale bisogno di reciprocità, più gli altri avranno maggiori possibilità di ricambiarci il dono.

*    Se qualcuno sta bene e, spontaneamente e senza secondi fini, fa qualcosa  di bello per noi, saremo naturalmente più inclini a ricambiare se ciò permetterà a ognuno di fare dei passi avanti evolutivamente. Cioè, se le azioni che sono messe in atto vanno a migliorare la possibilità di tutti di continuare ad evolvere verso uno stato di felicità, benessere e qualità di vita migliori. (Se leggete l'inglese ecco un bell'articolo sulla "Upstream reciprocity and the evolution of gratitude)

*    Vi propongo quindi tutto questo come una delle possibili soluzioni per trovare una migliore salute, meno dolori, più gioia di vivere aiutando la creazione di una società più tollerante e maggiormente capace di far fronte alle sfide che abbiamo davanti.

*    Purtroppo uno dei segreti che non sembra essere molto conosciuto, è come riuscire a mantenere o aumentare questi benefici nel tempo: come creare delle abitudini di successo dove si possa manifestare una SOSTENIBILITÀ di ciò che abbiamo acquisito? Semplice... rimanendo costanti in ciò che sappiamo ci fa bene.
 
*    Quante volte sento pazienti che mi dicono: "Ora che sto bene faccio una pausa...torno poi quando avrò bisogno".

Cosa c'è di fuori luogo nelle seguenti frasi?
o    vostro figlio dice:  
♣    "mamma (o papà) non andrò più dal dentista ora che i miei denti sono a posto, aspetterò di avere di nuovo una carie o del dolore" 
♣    "bello, ho appena ricevuto due belle note in matematica, ora mi rilasso e non studio più fino a quando la mia media non arriverà di nuovo all'insufficienza" 
o    vostro marito  dice 
♣     "bene ora il serbatoio di benzina è pieno, aspetteremo di rimanere a piedi un'altra volta per riempirlo di nuovo" 
o    il vostro garagista di fiducia dice
♣    "nessun problema: cambieremo l'olio una volta che avrete fuso di nuovo il motore"

*    Già, concetti semplici vero? Vi immaginate se uno dei giocatori dell'Ambri o del Lugano di Hockey dicesse al suo allenatore "fantastico sono arrivato al top della mia forma, ora smetto di allenarmi e ci vedremo solo una volta che non funziono più così bene". Eppure... Eppure..., quando si tratta della schiena tante persone fanno proprio così e anche quando si tratta di salute o della forma fisica.

*    Una delle mie attività è quella di Coach Personale di medici chiropratici per la loro vita privata e professionale. Insegno marketing, management, comunicazione e leadership (www.x-cels.com). L'ultimo aspetto, la leadership e cioè la capacità di dirigere la propria vita, cuore, azioni e pensieri verso ciò che sappiamo essere giusto per noi e per chi ci sta attorno, è quello che richiede minor investimento di tempo, ma che influenza maggiormente il successo degli altri. Essere capaci di rimanere connessi con il viaggio che abbiamo deciso di intraprendere e farlo in modo propositivo, flessibile e motivato è una delle chiavi del successo.

*    Un consiglio quindi: prendetevi ogni mattina o sera 15 minuti per rivedere i vostri obiettivi, festeggiate i momenti magici e i successi del giorno, scrivete ciò che avete imparato e dove avete sbagliato, festeggiate la vostra vita su un giornale di bordo... Diventate studenti della vostra esistenza e agite nel cercare di migliorarvi ogni giorno. Magari con l'aiuto di chi ha la vita o l'energia che vorreste avere. Il successo e questa buona abitudine aumenteranno piacevolmente una sana fiducia in voi stessi, la convinzione che state facendo della vostra vita un'opera d'arte e l'amore che provate per voi stessi per gli altri e per Dio.

Spero di sapervi in forma, sani e felici.

Non vedo l'ora di lavorare con voi per aiutarvi a migliorare e crescere.

A presto, Dominique
    


 Bonus

  

7 abitudini che le   

coppie felici hanno...

 

Le relazioni tra innamorati che generano felicità e senso di appartenenza hanno delle ricette che creano fiducia, onesta e attrazione. Le coppie felici vivono questi doni e ne aggiungono costantemente altri, e così facendo mantengono vivo  amore e passione l'uno per l'altra.

 
L'amore non si genera solo incontrando la persona giusta, ma anche nell'essere in grado di creare la relazione giusta per entrambi. Le coppie che riescono a cambiare nel positivo e con successo le sfide quotidiane che incontrano, si garantiscono anni di felicità insieme.

Queste sono alcune delle cose che fanno :

1. Creare momenti di qualità insieme  
La più grande forma di abuso in una relazione è la mancanza di attenzione e premura. Il tempo che viene passato insieme, se questo è di qualità, è il migliore ossigeno per tenere alto il fuoco dell'amore. Prendersi del tempo per una parola speciale in più, una telefonata per dirle/gli ciò che provate, una serata per stare insieme e vivere momenti magici, ricaricano le batterie e danno l'energia per affrontare anche i momenti più difficili. Prendersi cura della propria amata/del proprio amato e dedicarle/gli del tempo per ascoltarla/lo nei suoi bisogni o semplicemente nel condividere la giornata, crea un ambiente di amore e presenza che da solo può essere il migliore toccasana. Prestare attenzioni l'una all'altro permette il rifiorire di passione spesso dimenticate. Il risultato vale tutto lo sforzo necessario... 

2. Essere diretti nel linguaggio d'amore 
Indipendentemente da quanto siete sicuri dell'amore del vostro partner, è importante non prenderlo mai per garantito. È sempre bello essere ricordati in un anniversario o semplicemente di sentirsi amati di nuovo e ogni giorno. Le parole, il tono della voce, le azioni quotidiane sono le chiavi per generare un campo d'amore nel quale la coppia trova l'ambiente giusto per vivere felice. Essere diretti nel linguaggio dell'amore significa parlare la lingua che l'altro capisce senza troppi fronzoli e ghirigori... Adori il tuo partner oggi, diglielo in modo che lo senta e che lo capisca... Esprimi il tuo amore ogni giorno, magari chiedigli come lui/lei si sente amato perché potrebbe essere diverso dal tuo... Conosci il tuo uomo o la tua donna... 

3. Incontrala a metà strada o forse anche più in là ... 
Il viaggio più difficile che mai intraprenderai è di trovare la via per far sentire il tuo partner la persona più importante del mondo. Come? Incontrandola nel suo mondo, magari neanche tanto a metà strada, magari dovrai andare proprio dove mai saresti andato, ma è li che lei si trova e che sentirà il tuo amore. Sei pronto, sei coraggioso abbastanza ad andare dove ti sentirai magari vulnerabile perché non è come la pensi tu o come la vedi tu? Invece di trovare delle soluzioni per l'altro (a meno che non siano richieste), sii pronto ad accogliere il suo mondo, a conoscerlo e a tuffartici dentro. Preferisci essere amato o avere ragione? Il compromesso non è la soluzione, l'amore è la soluzione, perché quando ti connetti con l'amore che provi per lei... non esiste il compromesso, c'è solo lei...

4. Azioni che parlano del tuo amore 
Le azioni parlano sempre meglio di mille parole... Specialmente se sono state promesse... Questo crea fiducia e senso di sicurezza da dove la relazione può attingere in momenti di difficoltà... Il modo in cui lo tratti parla più forte di qualsiasi tua affermazione in merito... specialmente per lui.  Abituati a "mostrare" con delle azioni il tuo amore.

5. Focalizzati su ciò che ti piace del tuo partner 
Il potere della mente e di ciò si cui si focalizza è la chiave per una relazione felice. Dove poni la tua attenzione, di cosa ti ricordi quando pensi a lei? La tua energia "va dove" va la tua attenzione... sulle cose positive o negative? Potresti anche prendere foglio matita e scrivere qualcosa che ti piace del tuo lui e assicurati di menzionarlo durante la giornata.  Le coppie felici non si intestardiscono nelle cose negative dell'uno o dell'altro ma costruiscono il loro amore e attrazione concentrandosi su quelle belle... in fin dei conti è quello che hai fatto nei primi mesi che l'hai conosciuto, no?

6. Non è solo attrazione 
Essere felici in una relazione solo per l'attrazione fisica è come farsi piacere un libro solo perché ha una bella copertina... o un cibo perché è bello da vedere: non dura a lungo... Una relazione che cresce ed è felice si basa anche su interessi  e intenti comuni, servizio al prossimo, momenti magici costruiti insieme, valori e sogni condivisi e un modo simile di vedere la vita. Ciò che ci accomuna crea le basi per una relazione d'amore, si tratta di coltivarlo con costanza e cura.

7. Risolvi attraverso l'amore non attraverso le ripicche 
Le coppia avranno sempre divergenze e litigi. Questo è normale. Quello che non è normale né costruttivo è reprimere le sensazioni, frustrarsi, fare ripicche o peggio ignorare l'altro per punizione. Questo non dà valore a te e alla coppia e genera spirali distruttive per niente facili da sciogliere. Il miglior modo di gestire il dolore creato da incomprensioni, sbagli o differenze di comportamento o di pensiero non è attraverso la rabbia, la vendetta o la manipolazione, ma l'amore. Connettersi con l'amore per l'altro specialmente quando ciò è difficile per il torto che pensiamo ci abbiano fatto, è la chiave per partire nella direzione della soluzione dove alla fine vince ancora ... l'amore. Perdona facilmente, la vita è troppo corta... innamorati ogni giorno... accogli la gioia di essere innamorato... è il più bel regalo che farai a te stesso e alla tua amata.

come te non c'è nessuno


Vi suggerisco di leggere il nostro libro "Come te non c'è nessuno", scritto con Tiberio Faraci (leggi qui

 

  dominique hort, chiropratico - centro carpediemvitae - via tavernola 22 - 6949 comano-lugano tel. + 41 91 210 5858        
per appuntamenti: mail@carpediemvitae.com, per la fatturazione: fatturazione@carpediemvitae.com, per tutte le altre informazioni e per i seminari info@carpediemvitae.com
Powered by Wild Apricot Membership Software