"DONIAMO FESTEGGIANDO"

farsi del bene, facendo del bene 

9 settembre 2011 

Farsi del bene, facendo del bene

(tempo di lettura 7 minuti)


Due sono i bisogni fondamentali dell'essere umano: la sensazione di sentirsi in crescita e poter dare il proprio contributo, al di là dell'interesse personale.  Abbiamo creato per voi la struttura e il modo per soddisfare questi bisogni in modo creativo e simpatico.  


Nel 2000, quando partecipai alla "missione di luce" a Calcutta (clicca qui per leggere l'articolo), servendo i bambini e i poveri di Madre Teresa, appresi una lezione fondamentale: non importa come si contribuisce al prossimo e in che misura, ma quando lo si fa avviene qualcosa di magico che ci dà gioia e ci avvicina alla nostra essenza di anima e alla sensazione di far parte di una comunità di amore e di servizio.


Cinzia è da sempre parte di questa energia, avendo servito in Etiopia in una delle case di Madre Teresa e avendo nel cuore l'aiuto al prossimo, all'essere umano, agli animali e al pianeta. Grazie alle nostre esperienze, vissute in prima linea, donare a chi ne ha bisogno è sempre stato naturale e al centro del nostro messaggio. In questi tre anni, data la situazione mondiale che genera sempre più povertà e bisogni, abbiamo deciso di aumentare i nostri sforzi.


Nel 2010 abbiamo organizzato la prima delle giornate "Doniamo festeggiando" in collaborazione con l'associazione "Chaba". Questo ente è nato per accompagnare e sostenere le coppie durante la lunga procedura d'adozione in Thailandia e persegue altri numerosi scopi, tra i quali la promozione e il sostegno, nel paese asiatico, di iniziative a favore dell'infanzia e della gioventù in difficoltà. Inoltre l'anno scorso ha presentato un meraviglioso progetto atto a sostenere, in loco, madri sole che vivono con i loro figli in situazioni di grave difficoltà o disagio, quindi non in grado di assicurare il minimo indispensabile per la loro sopravvivenza. I primi tre anni di vita del bambino sono,infatti, i più a rischio perché, in seguito ai problemi nutrizionali e di salute, sia del bambino che della madre, esiste un'alta possibilità di abbandono o anche di morte. Trascorso questo periodo delicato, sussistono maggiori opportunità di sopravvivenza, inserendo il bambino all'asilo nido, permettendo così alla madre di lavorare e migliorare sensibilmente la situazione economica.





Grazie al vostro generoso contributo sono stati raccolti Madre e bimbo CHF 3000 che assicurano il sostegno per tre anni ad una mamma e a suo figlio. 
UN RISULTATO GRANDIOSO.  

La storia di Rongthiwa è così frequente da non fare più notizia: cresciuta povera e senza prospettive, si è trovata incinta a 15 anni. Il padre del figlio, un coetaneo, venuto a conoscenza dello stato della ragazza, l'ha abbandonata. La ragazza ha dovuto interrompere gli studi (IV media) e attualmente sarebbe vissuta, con la sua piccola bimba Piraporn di 9 mesi, in condizioni di estrema povertà con i nonni privi di un'attività lavorativa. Questa situazione non le avrebbe permesso di assicurarsi il minimo  indispensabile per la sopravvivenza sua e della sua bambina: ; il rischio di una rottura del legame mamma-bambino sarebbe stato quindi altissimo.





Grazie anche a voi, Rongthiwa ha ora la possibilità di  allevare sua figlia, di non abbandonarla in un orfanotrofio e le condizioni di vita della famigliola potranno migliorareBimbo sensibilmente; quando Piraporn compirà 3 anni potrà essere inserita all'asilo governativo, permettendo alla giovane mamma di proseguire la sua formazione e di trovare un lavoro, migliorando le sue condizioni di vita futura e soprattutto quelle di sua figlia, che ha potuto beneficiare di questo legame fondamentale e irrepetibile.


Vi ringraziamo di cuore e ringraziamo molto anche l'Associazione Chaba per il lavoro e l'impegno.


La cosa che aggiunge la classica ciliegina sulla torta, è che avete realizzato questo nobile scopo e soddisfatto il vostro bisogno naturale di contribuire al prossimo senza la necessità di ricevere qualcosa in cambio, partecipando a una giornata di guarigione, dove lavorando su voi stessi o facendovi controllare la postura e la schiena, avete saziato anche il secondo bisogno fondamentale dell'anima che è quello di continuare a crescere e migliorarsi. Infatti, nonostante la mente voglia farci credere che la felicità trovi forma solo nell'acquisizione di nuove cose o concetti (mantenendo però la sicurezza del non cambiamento), l'animo umano trova realizzazione solo nella crescita della sua consapevolezza ed esperienza. Gran parte della popolazione è totalmente all'oscuro che la maggior parte delle sue sofferenze, dolori, tensioni nella colonna vertebrale e insoddisfazioni, vengono co-causati dalla stagnazione della crescita personale.


Abbracciare quindi un evento come "Doniamo festeggiando", vi permette di accontentare il bisogno fondamentale di crescere e allo stesso tempo fare un lavoro di prevenzione delle malattie e aumentare il vostro livello di benessere e consapevolezza.


Quest'anno ripeteremo la giornata devolvendo il ricavato all'Associazione AMTIBU (http://www.amtibu.org/) che conosciamo da tempo. Come accaduto per  Chaba, anche in questo caso, abbiamo come pazienti dei membri attivi dell'Associazione, i quali si fanno garanti dell'uso più opportuno dei fondi raccolti,destinandoli a chi ne ha maggiore necessità .


 I ragazzi, membri dell' AMTIBU, da anni si impegnano a sostenere il "Centre Jeunes Kamenge" nel Burundi, ed i loro sforzi che sono stati riconosciuti internazionalmente anche con il premio alternativo per la pace THE RIGHT  LIVELIHOOD nel 2002! Nel Burundi, come in tante Nazioni Africane, la corruzione e l'inabilità a gestire in modo sano un paese, crea ostacoli spesso insormontabili per i giovani, nel crearsi una vita realizzata e capace di sostenere finanziariamente una buona educazione e prospettiva di futuro.


Bigirimana AugustinLa storia di Augustin è così emblematica. Nato in una famiglia poverissima e incapace di sostenerlo, è stato accolto ed educato nel centro, dove attività ricreative, oltre che educative, gli hanno permesso una crescita ben differente da quella che avrebbe avuto senza l'impegno di questa associazione.Oggi Augustin è diventato papà di una famiglia che mantiene serenamente e allo stesso tempo funge da esempio per la gioventù che dovrà prendersi a carico l'eredita, pesante, di una nazione e di un continente, dove la maggior parte della popolazione vive ancora in uno stato di inconsapevolezza, dove persistono schiavismo, abusi, non rispetto delle liberà fondamentali umane, mutilazioni, guerre, corruzione e soprusi.



Partecipare con la vostra presenza alla giornata "Doniamo festeggiando", portando amici e conoscenti, non solo aiuterà voi, ma darà un contributo tangibile e reale alla vita di persone che, altrimenti, non avrebbero alcuna possibilità. Grazie di cuore per creare insieme a noi l'evento di beneficenza dell'anno al centro carpediemvitae !


Il 9 di settembre:

·    I nostri pazienti che praticano (o hanno praticato) il Metodo Network potranno ricevere una seduta gratuita in cambio di una donazione all'associazione AMTIBU.  

·    Coloro che non sono mai stati pazienti dello studio o non hanno mai fatto il Metodo Network hanno la possibilità di farsi controllare la colonna vertebrale e la postura gratuitamente, sempre in cambio di una donazione alla stessa associazione.


VI ASPETTIAMO NUMEROSI, perché insieme facciamo la differenza!  


Con affetto, Dominique e Cinzia


  dominique hort, chiropratico - centro carpediemvitae - via tavernola 22 - 6949 comano-lugano tel. + 41 91 210 5858        
per appuntamenti: mail@carpediemvitae.com, per la fatturazione: fatturazione@carpediemvitae.com, per tutte le altre informazioni e per i seminari info@carpediemvitae.com
Powered by Wild Apricot Membership Software